Le innumerevoli proprietà del fungo Reishi

La micoterapia utilizzale proprietà curative di alcuni funghi, chiamati “funghi medicinali”, per la prevenzione e il trattamento di numerose patologie.

Essa viene impiegata prevalentemente nel caso di patologie degenerative o di squilibri del sistema immunitario: tumori, patologie autoimmuni e stati di immunodeficienza.

Integratori Alimentari Naturali >

Sebbene esistano numerosi funghi medicinali e ciascuno di essi abbia caratteristiche specifiche che lo rendono efficace su determinati organi apparati, ciò che accomuna tutti i micoterapici è la presenza di betaglucani, polisaccaridi (zuccheri)con una spiccata attività immunomodulante,che trovano impiego in numerosissime patologie del sistema immunitario.


Inoltre, i funghi medicinali contengono vitamine B, oligoelementi, aminoacidi e acidi grassi essenziali che fanno di lorodei veri e propri ricostituenti.

In questo articolo ci soffermeremo sul fungo Reishi, noto anche come GanodermaLucidum; utilizzato sin dai tempi antichi dal popolo cinese, il quale lo considerava un vero e proprio “Elisir di lunga vita”, è stato ampiamente studiato per le sue proprietà adattogene, immunomodulanti, antiossidanti e antitumorali.

Si tratta infatti di un potentissimo tonico/adattogeno in grado di migliorare la resistenza dell’organismo allo stress cronico, favorire il sonno, il tono dell’umore e il livello energetico in toto.

Numerose ricerche hanno dimostrato che il reishi previene l’integrità delle cellule limitando i danni al DNA causati dai radicali liberi e inibisce la proliferazione cellulare svolgendo un’azione citotossica selettiva sulle cellule tumorali.

Possiede inoltre un’azione antistaminica che permette di prevenire e ridurre le manifestazione allergiche, infiammatorie e autoimmuni nei soggetti predisposti.

Poiché, secondo la PNEI (Psico Neuro Endocrino-Immunologia), il sistema nervoso, il sistema endocrino (ormonale) e il sistema immunitario sono intrinsecamente collegati, il fungo reishi è un rimedio elettivo quando il sistema immunitario e ormonale subiscono degli squilibri dovuti ad una cattiva gestione dello stress e ad un sistema nervoso labile.

Infine, come accennato all’inizio dell’articolo, questo fungo è indicato anche nell’ipercolesterolemia in quanto aiuta a ridurre i livelli di LDL (colesterolo cattivo) aumentando quelli di HDL (colesterolo buono).La sua azione ipocoleserolemizzante è dovuta al contenuto di triterpeni e adenosina che contribuiscono sia ad abbassare l’LDL che a migliorare l’equilibrio tra LDL e HDL.

Concludendo, consiglierei l’utilizzo di un prodotto a base di DuanwoodReishi di origine vegetale, senza conservanti e additivi chimici, da utilizzare a cicli per migliorare la salute a 360 gradi: v. https://www.fitoplus.com/duanwood-reishi.html